Login

Password dimenticata

Vai al carrello

Shop

grimm_bassagrimm_bassa

Antonio Gramsci

I racconti dei fratelli Grimm

14,00

Narrativa

Descrizione

Quarta di copertina

quinto titolo della Kufferle: Antonio Gramsci, “I racconti dei Fratelli Grimm”.Volume che racchiude le traduzioni di alcune fiabe tratte dal celebre repertorio grimmiano che Antonio Gramsci realizzò durante la detenzione in carcere nei primi anni Trenta. Si tratta della prima pubblicazione autonoma di queste traduzioni, inizialmente escluse dall’edizione einaudiana dei Quaderni del carcere del 1975, quindi uscite in forma rimaneggiata al principio degli anni ’80 e finalmente ripristinate, nella loro forma originale, nell’edizione critica dei Quaderni, pubblicata dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana nel 2007, da cui sono tratti i testi del volume edito da Incontri.”Ho tradotto dal tedesco, per esercizio, una serie di novelline popolari proprio come quelle che ci piacevano tanto quando eravamo bambini”. Con queste parole Gramsci, rinchiuso nel carcere di Turi, descrive al principio del 1932 alla sorella Teresina il progetto a cui ha lavorato a partire dal 1929…..

Recensione

Il volume è introdotto da “Lo scudo di Gramsci”, un approfondito saggio di Lucia Borghese, professore associato di Letteratura tedesca all’Università di Firenze, studiosa dell’età classico-romantica e tra i maggiori esperti di Gramsci traduttore. “La raccolta di Gramsci comprende ventitrè testi e l’inizio di un ventiquattresimo”, scrive Borghese. “La volontà di tradurli in linguaggio storico italiano dà luogo a un tentativo di contaminazione tra il racconto straordinario, di matrice romantica, e spunti novellistici da canzoniere italiano, con un innesto personale che in parte sovverte l’ordine dei testi grimmiani, in parte introduce altre modifiche strutturali. La traduzione dei Märchen grimmiani con cui Gramsci si proponeva di “rifarsi la mano” e “mettere ordine nei pensieri” documenta un dialogo intensissimo, da parte di chi negli anni universitari era stato studente di linguistica comparata a Torino, con gli strumenti elaborati dalla poesia tedesca nell’età classico-romantica. Muovendosi nella dimensione onirica e favolosa degli archetipi e delle incessanti metamorfosi delle figure, dove arte e natura sembrano separarsi e sempre inesplicabilmente ricongiungersi, Gramsci e i Grimm intessono con il loro corpo a corpo un indistricabile sviluppo, rappresentato da un minuscolo arabesco”.

Informazioni aggiuntive

Anno

2011

Pagine

180

ISBN

9788896855287

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I racconti dei fratelli Grimm”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

novità

Segnalati dagli Utenti

X